• INDICAZIONI PER LA VISITA: sono obbligatori l'uso della mascherina e l'igienizzazione delle mani all'ingresso. Si rircorda di mantenere il distanziamento sociale.

Le chiese >  Museo e cripta di San Zaccaria (settembre 2020)

Attraverso un portale marmoreo attribuito ad Alessandro Vittoria si entra nella sala del coro o cappella di sant'Atanasio. Un tempo pala d'altare posta dietro il coro delle monache della vecchia chiesa, spicca la Natività della Vergine di Jacopo Tintoretto. Notevoli, poi, sono i dipinti di Palma il Giovane.

Un tempo presbiterio della chiesa gotica, la cappella di san Tarasio è al contempo acme delle possibilità decorative offerte dal gotico fiorito a Venezia ed esempio dello stile primorinascimentale di ascendenza fiorentina.

Tre grandi polittici, riccamente intagliati e dipinti, sono firmati e datati 1443 da Antonio Vivarini e Giovanni d'Alemagna, mentrela preziosa cornice lignea, sfarzosamente dorata e ornata di pinnacoli, è opera di Ludovico da Forlì. Andrea del Castagno e Francesco da Faenza firmano e datano al 1442 gLiaffreschi delle vele della volta e nel sottarco.

Unica sopravvivenza della chiesa più antica è la cripta posta al di sotto della cappella di san Tarasio: databile probabilmente attorno agli inizi del X secolo, di modeste dimensioni è articolata in tre piccole navate divise da colonne dotate di semplici capiteli. La cripta, visitabile, è allagata per buona parte dell'anno a seguito delle maree.
INGRESSO COMPRESO NEL CHORUSPASS INTERO-RIDOTTO-FAMILY
Orari VISITA ARTISTICA
dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 14,30 alle 17,00
(chiusura biglietterie, bookshop e ultimi ingressi dieci minuti prima della chiusura)

CELEBRAZIONI
tutti i giorni alle 18.30
Photogallery
 
Chorus - Associazione per le Chiese
del Patriarcato di Venezia

San Polo, 2986 - 30125 Venezia
tel +39 041 27 50 462
fax +39 041 27 50 494
P.Iva 03034040273
REA VE-275205
info@chorusvenezia.org