• San Giovanni e San Stae i giorni 26, 27, 28 e 29 luglio le chiese di San Giovanni San Stae rimarranno chiuse
  • martedì 27 luglio VARIAZIONI DI ORARIO: San Pietro visite fino alle ore 15.30.
  • PARTNERSHIP a partire da lunedì 5 luglio e fino alla fine del mese di ottobre i possessori del Choruspass avranno uno sconto all'ingresso della Scuola Dalmata dei Santi Giorgio e Trifone www.scuoladalmatavenezia.com
  • PER I POSSESSORI DI CHORUSPASS a partire dal 30 aprile 2021 la Basilica dei Frari non riconosce più l'accesso ai possessori del choruspass

Le chiese >  Chiesa di Santa Maria del Rosario (Gesuati)

La chiesa dei Gesuati è il più grande esempio di complesso conventuale del XVIII° secolo.
Fu costruita tra il 1726 e il 1735 su ordine dei Domenicani in sostituzione della piccola chiesa, che tuttora le sorge accanto, divenuta troppo piccola per ospitare i numerosi fedeli. I Domenicani subentrarono ai Gesuati (da cui il nome della chiesa) nel 1668, quando quest'ordine fu soppresso.

Giorgio Massari, l'architetto che progettò la chiesa e la decorazione interna, collaborò in questa occasione con due grandi artisti dell'epoca, ovvero Giambattista Tiepolo e Gianmaria Morlaiter: i tre si affermarono definitivamente in città proprio grazie alla grande opera qui compiuta.

L'interno dell'edificio è di grande armonia: colpisce particolarmente lo splendido soffitto affrescato da Giambattista Tiepolo con tre grandi riquadri che rappresentano L'apparizione della Vergine a San Domenico, L'istituzione del Rosario e La gloria di San Domenico e numerosi monocromi. Le altre opere ospitate nella chiesa concorrono a farne un esempio organico e completo dello stato dell'arte a Venezia in quel periodo: autori importanti come Giambattista Piazzetta, Sebastiano Ricci e il già ricordato Gianmaria Morlaiter vi hanno lavorato lasciando preziosissime opere. Da ricordare anche la splendida pala di Jacopo Tintoretto con la Crocifissione, proveniente dalla chiesa a fianco, restaurata da Piazzetta in occasione dello spostamento nella nuova chiesa.
INFORMAZIONI MUSICALI (Aldo Bova "Venezia i luoghi della musica")

Doppia cantoria, originariamente con due organi; in quella di sinistra, organo Bazzani (1856) a una tastiera e 29 registri.

Le portelle dell'organo cinquecentesco, dipinte da Tiziano, sono a New York.
Orari
VISITA ARTISTICA
da lunedì a sabato dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.00
(chiusura biglietterie, bookshop e ultimi ingressi dieci minuti prima della chiusura)

CELEBRAZIONI
prima festiva (sabati e vigilie) 18.30
festiva (domenica e feste) 10.00 - 18.30
feriale 18.30
Photogallery
 
Opere presenti
Chorus - Associazione per le Chiese
del Patriarcato di Venezia

San Polo, 2986 - 30125 Venezia
tel +39 041 27 50 462
fax +39 041 27 50 494
P.Iva 03034040273
REA VE-275205
info@chorusvenezia.org