• Chiesa di San Giobbe A causa di importanti lavori di manutenzione la visita artistica è sospesa nella chiesa di San Giobbe.

eventi >  Concerto per l'Assunta

15 agosto 2017
In occasione della Solennità dell'Assunzione di Maria segnaliamo il tradizionale concerto che si tiene nella Basilica dei Frari ogni anno in occasione di questa festa.

Martedì 15 agosto, ore 16.00
Nel 450° della nascita di Claudio Monteverdi (1567-1643)

“Salmi, Inni e Antifone dalla Selva Morale e Spirituale”
per Soli, Doppio Coro, due violini, Tromboni, due Organi e Basso continuo

Il Teatro Armonico, ensemble vocale e strumentale
Nicola Lamon e Alvise Mason, organo
Margherita Dalla Vecchia, direttore

Deus in adjutorium a sei voci, strumenti e continuo (dal Vespro della Beata Vergine,1610)
Inno Ave Maris stella a otto e basso continuo (dal Vespro della Beata Vergine,1610)
Salmo Beatus vir a 6 voci concertato con due violini, tromboni e continuo (SV 268)
Inno Sanctorum meritis a voce sola concertato con due violini e continuo (SV278)
Salmo Laudate Dominum a 8 voci e due violini (SV 273)
Antifona Salve Regina a 3 voci Alto, Basso e Tenore SV 285
Mottetto Jubilet a voce Sola in Dialogo (SV 286)
Magnificat a 8 voci con 2 violini, tromboni e continuo (SV 281)Nel 450° della nascita di Claudio Monteverdi (1567-1643)
“Salmi, Inni e Antifone dalla Selva Morale e Spirituale”
per Soli, Doppio Coro, due violini, Tromboni, due Organi e Basso continuo


La basilica dei Frari è dedicata all'Assunzione di Maria e il capolavoro di Tiziano, posto nel presbiterio, ne testimonia la dedicazione. L'imponente pala commissionata a Tiziano nel 1516 da frate Germano, priore del Convento dei Frari, suscitò al momento della consegna, due anni più tardi, forti imbarazzi alla committenza ed un'accoglienza piuttosto fredda. Infatti, la tradizionale iconografia dell'assunzione in cielo della Vergine Maria viene completamente rinnovata e stravolta dal Tiziano, probabilmente debitore di coevi motivi raffaelleschi, al punto da apparire blasfema: la concitazione delle gigantesche figure, il tono fiammeggiante delle vesti e delle carni, l'agitata scenografia, non solo rendono quest'opera una pietra miliare della produzione giovanile dell'artista e, anzi, quella della sua consacrazione definitiva, al punto, grazie all'eccezionale fortuna critica, di divenire in seguito l'immagine più nota del maestro cadorino.

Chorus - Associazione per le Chiese
del Patriarcato di Venezia

San Polo, 2986 - 30125 Venezia
tel +39 041 27 50 462
fax +39 041 27 50 494
P.Iva 03034040273
info@chorusvenezia.org